Dalla pagina bianca al portale on demand

Il web e la grafica sono in continua evoluzione. Cambia la tecnologia, ma cambiano anche i gusti e le abitudini delle persone, che dalla metà degli anni 2000 a oggi hanno modificato pesantemente il modo di vivere la rete e di usufruire dei contenuti che offre. Anche i canali televisivi sono sbarcati da anni sulle piattaforme online e gli archivi di trasmissioni, spezzoni, video, crescono giorno dopo giorno.

YouTube è un testimone importante di questi cambiamenti.

Dalla sua nascita, datata 14 febbraio 2005, quando il web 2.0 era agli albori, sono cambiati completamente sia il modo di realizzare i video, sia quello di vederli. Dal telefono, in bassa definizione, lo spettacolo è arrivato al 4K e anche oltre, alla visione sulle moderne smart TV e a un’interazione impensabile nei primi anni.

I contenuti on demand ormai fanno parte della vita quotidiana e al pioniere YouTube – che adesso fornisce una quantità smisurata di contenuti a pagamento – si sono affiancate tantissime altre piattaforme: prima fra tutti Netflix.

Ma più che la tecnologia che lo fa vivere, oggi mi sono fermato a guardare l’aspetto che lo contraddistingue e che con gli anni ha mutato pelle diverse volte (sia nel logo che nella home page.

Ecco una galleria di immagini di YouTube dal 2005 a oggi (le immagini sono in proporzione, per cercare di dare l’idea di come è cambiato anche lo spazio “occupato” dalla home page di YouTube negli anni).

 

YouTube 2005

YouTube 2006

YouTube 2007

YouTube 2008

YouTube 2015

YouTube 2018

YouTube 2020

What will you watch next?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

VUOI ESSERE INFORMATO SULLE ULTIME NOVITÀ O RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI DAL BLOG? INSERISCI LA TUA EMAIL, ACCETTA I TERMINI (PRIVACY) E CLICCA SU "ISCRIVITI".

Accettazione dei termini della newsletter

Grazie! Controlla l'email che hai inserito per confermare l'iscrizione.

Pin It on Pinterest