La versione di test del nuovo browser Edge di Microsoft è disponibile da mesi. A questo indirizzo potete provare le varie release Beta del software che uscirà all’inizio del 2020 (si parla del 15 gennaio). Attenzione però si tratta di versioni riservate principalmente per gli sviluppatori, per seguire il percorso di perfezionamento fino all’uscita della release “per tutti”.

Il nuovo Edge si basa sul browser Chromium, la app libera da cui deriva anche Google Chrome. Probabilmente è questa l’innovazione più importante, anche se dal punto di vista grafico si stravolge completamente il percorso che dalla vecchia storica “e” di Internet Explorer aveva portato a quella di Edge. La prima versione del browser fu presentata ufficialmente il 21 gennaio 2015, andando a sostituire Internet Explorer come browser predefinito di Windows.

Ma veniamo al nuovo logo. Microsoft sul suo blog ufficiale lo presenta così:

…a new Microsoft Edge logo that is designed to capture the waves of innovation that we plan to bring to you.

L'animazione del cambio di logo del browser Microsoft Edge

L’animazione del cambio di logo del browser Microsoft Edge

In effetti l’ondata di rinnovamento c’è, come probabilmente ci sarà anche dal punto di vista del “motore” che farà girare la nuova app. Un’ondata che non convince molto i professionisti che l’hanno commentata. Molti parlano del precedente passaggio da Internet Explorer a Edge e di come fosse stato guidato per lasciare un filo conduttore tra i due browser. Visivamente invece adesso si cambia tutto e la “e” si percepisce appena (qualcuno parla di esecuzione troppo didascalica, una buona idea ma realizzata troppo semplicemente).

Personalmente a me non dispiace, anche se da Microsoft ci si aspettava molto di più e forse – come sostiene Armin Vit su Brend New, commentando uno dei video che lanciano il nuovo logo:

…the evolution animation is more exciting than evolution itself

Va detto anche che c’è una somiglianza (invertita e ruotata) con il nuovo logo di Firefox che rende questa “ondata di rinnovamento” di Microsoft un po’ vecchia prima ancora di uscire. In molti prima di me lo hanno già notato. Sotto uno dei tanti commenti che girano sui social.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

VUOI ESSERE INFORMATO SULLE ULTIME NOVITÀ O RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI DAL BLOG? INSERISCI LA TUA EMAIL, ACCETTA I TERMINI (PRIVACY) E CLICCA SU "ISCRIVITI".

Accettazione dei termini della newsletter

Grazie! Controlla l'email che hai inserito per confermare l'iscrizione.

Pin It on Pinterest