Festambiente 2022. Dal 3 al 7 agosto a Rispescia, ingresso gratuito alla manifestazione di Legambiente

da | 20 Luglio 2022 | In Toscana

Temi della trentatreesima edizione del festival, la crisi energetica, le rinnovabili, il no al nucleare, l’agroecologia, l’economia circolare. Tra le novità, il padiglione delle energie rinnovabili; focus anche sulla lotta all’illegalità a trent’anni dalla strage di Capaci

Dal 3 al 7 agosto, a Rispescia, torna Festambiente, che sarà aperta tutti i giorni dalle ore 17:30. La festa nazionale di Legambiente metterà al centro il grande dibattito sulla costruzione della pace. Perché la guerra si combatte con la conoscenza, il dialogo, la cultura e con la capacità di difendere il futuro da chi vorrebbe rimettere indietro le lancette del tempo.

Sarà mantenuta la formula delle ultime due edizioni. Spazio quindi alle parole e alla riflessione collettiva, ma anche a iniziative alla scoperta del territorio, alle attività per le bambine e i bambini, al cinema, ai reading, al teatro, agli intrattenimenti musicali e al buon cibo. Al centro, la corsa verso le rinnovabili che il conflitto in Ucraina ha dimostrato – qualora ce ne fosse stato bisogno – essere le uniche vere alternative per accompagnare il nostro Paese e l’intera Europa verso l’autonomia energetica, ma anche approfondimenti sul perché è del tutto fuori dal tempo ragionare di nucleare e sull’importanza di combattere l’illegalità ad ogni livello.

Ancora una volta, sui palchi di Festambiente si alterneranno personalità delle istituzioni, della politica, dell’imprenditoria illuminata, del terzo settore, per raccontare l’Italia di oggi e quella di domani. Tra le certezze, la presenza di più palchi dibattiti sui quali, in contemporanea, si daranno il cambio le voci più importanti del Paese e un nuovo padiglione interamente dedicato alle energie rinnovabili che si aggiunge a quelli dell’agroecologia, dell’economia circolare e delle aree protette. Quello dell’approvvigionamento energetico è un tema attuale, a proposito del quale il dibattito pubblico tende a polarizzarsi.

Per consentire alle visitatrici e ai visitatori che passeranno da Festambiente di comprendere pienamente l’importanza della transizione e la necessità di un forte impulso e investimento sulle rinnovabili, gli organizzatori hanno deciso di allestire uno spazio in cui troveranno casa le principali aziende del settore, appunto, delle rinnovabili, che delle energie amiche dell’ambiente ne hanno fatto una realtà produttiva a impatto positivo.

Il padiglione avrà quindi l’obiettivo di spiegare quanto sia necessario cambiare stili di vita, produrre energia in modo pulito e realizzare comunità energetiche in tutta la Penisola. Anche il padiglione dedicato all’agroecologia vedrà la presenza dei principali attori del settore alimentare che hanno scelto di ridurre fortemente gli input negativi e la chimica, contribuendo in maniera incisiva ad affrontare la crisi climatica e a promuovere un sistema del cibo basato su qualità e salubrità. Nel padiglione dedicato all’economia circolare, invece, saranno presentati progetti innovativi e all’avanguardia.

Infine, il padiglione dei parchi e delle aree protette sarà interamente dedicato alle buone pratiche in chiave sostenibile del Paese. Spazio anche ai percorsi di solidarietà di Legambiente e, in particolare, al progetto Rugiada, attraverso il quale, ormai da più di tre decenni, l’associazione aiuta bambine e bambini bielorussi a lottare contro un nemico invisibile: la radioattività. Tutto nel pieno rispetto delle normative finalizzate a contenere il contagio da Covid-19.

Il primo evento interamente sostenibile d’Europa, da cui è nata anche la certificazione Ecoevents, frutto della collaborazione con Ambiente & Salute società benefit e Legambiente, si conferma, pertanto, punto di riferimento per il dibattito pubblico oltre che luogo di incontro e produzione di nuove idee. Le buone pratiche ecologiche adottate dalla manifestazione – dal risparmio energetico, al plastic-free, passando dal cibo biologico fino ad arrivare agli arredi all’insegna dell’economia circolare – sono infatti divenute modello per molti eventi nell’ambito dello spettacolo, della cultura e dello sport, a livello nazionale e internazionale.

Festambiente si trova a Rispescia (GR), in località Enaoli, alle porte del Parco regionale della Maremma. Per chi viene in auto da nord: Raggiungere la SS1 Aurelia direzione Roma e superare Grosseto, prendere l’uscita Rispescia quindi svoltare a sinistra su via Santa Maria Goretti e nuovamente a sinistra su via della Riforma, procedere fino al parcheggio. Per chi viene in auto da sud: Seguire la SS1 Aurelia in direzione Livorno fino all’uscita Rispescia, quindi svoltare a destra seguendo l’indicazione Enaoli, procedere fino al parcheggio. Per chi raggiunge la festa in treno: Raggiungere la stazione di Grosseto e utilizzare gli autobus di linea in direzione Rispescia. In autobus: La festa sarà servita anche da autobus di linea.

PROGRAMMA COMPLETO E AGGIORNAMENTI SU: https://www.festambiente.it/

Chi sono

Alfio Tondelli

Grafica, pubblicità, editoria, web, social, video

Ho fatto giornali, libri, manifesti, siti internet, marchi, ma – soprattutto – io e Valeria abbiamo fatto Alice e Enrico.

Clicca qui per saperne di più.

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

VUOI ESSERE INFORMATO SULLE ULTIME NOVITÀ O RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI DAL BLOG? INSERISCI LA TUA EMAIL, ACCETTA I TERMINI (PRIVACY) E CLICCA SU "ISCRIVITI".

Accettazione dei termini della newsletter

Grazie! Controlla l'email che hai inserito per confermare l'iscrizione.

Pin It on Pinterest