Seleziona una pagina

Uscito su Dimensione Agricoltura – Settembre 2018

In questo periodo i clienti che si affidano alle società della Cia per la fornitura dei servizi fiscali (Iva e contabilità) riceveranno l’invito a recarsi presso gli uffici al fine di sottoscrivere la specifica delega per la gestione della nuova modalità di emissione e ricezione delle fatture in formato elettronico, resa obbligatoria dal 2019.

La Cia invita a non disattendere l’invito, visto che la scadenza dei termini è molto vicina. Per chi utilizza il Sistema Cia per l’emissione delle fatture di vendita, la differenza sarà “relativa”, ma per gli imprenditori che emettono da soli le medesime fatture, sarà invece sostanziale. La novità è concreta per tutti gli imprenditori per la gestione delle fatture di acquisto. Non illustriamo qui i numerosi e talvolta complessi risvolti organizzativi derivati dalla nuova disposizione, rimandando gli interessati a farsi spiegare il meccanismo dai funzionari della Confederazione nel momento in cui sottoscriveranno la delega.

La Cia raccomanda di non sottovalutare assolutamente questo adempimento – lo sottolineiamo ancora -, visto che l’attuale sistema di emissione/ricezione dal prossimo anno viene di fatto abrogato: le fatture emesse con il sistema cartaceo verranno considerate omesse. (Alfio Tondelli)

Tags: , , , , , ,