Si svolgerà giovedì 16 settembre 2021 alle ore 18 a Firenze (Area Meeting – Agrinsieme | Piazza della Repubblica), in concomitanza con il G20 Agricoltura, la presentazione del libro di Riccardo Lupino “Arare umano est. Flessioni e riflflessioni agricole nella civiltà moderna”. Sarà presente l’autore.

LA SCHEDA (da Aska Edizioni)

«Marcello è il primo Essere Umano della Storia ed è anche il primo Contadino dell’Umanità. Il libro ripercorre tutta la storia dell’Umanità vista attraverso gli occhi e le gesta di Marcello, che inventa prima l’Agricoltura, perché si rende conto di non essere adatto a quel Mondo primordiale e selvaggio, poi il Fuoco, per cucinare il primo Cinghiale che riesce a catturare dopo che l’ungulato gli ha distrutto le prime coltivazioni, dando così il via a tutta l’Umanità, fino ai giorni nostri. Scopriremo come nasce la Zappa e l’importanza fondamentale che tale strumento avrà nella nostra evoluzione, ma si parla anche del problema legato alla comparsa sul pianeta dei primi esseri “Non Contadini” che di fatto cambieranno totalmente gli equilibri e la vita di Marcello che, sempre più disorientato, senza rendersene conto si troverà in una società totalmente scollegata dalla Natura e dalla Terra, una società che diviene “moderna”, nella quale i supermercati nascono ovunque e si moltiplicano a dismisura grazie anche ai loro reparti di “Sfrutta e Verdura”. Si vedrà Marcello alle prese con i Vegani armati di Seitan fino all’arrivo sulla scena di Carlo Cracco e la sua cucina stellata, che darà il colpo finale al capostipite dei Contadini e ad una storia durata millenni. Le vicende di Marcello si alternano con le “flessioni e riflessioni agricole” dell’Autore, un Contadino del secondo millennio che con ironia e leggerezza tenta di portare avanti la propria personale idea di Umanità, cercando di trattare temi anche molto seri come il valore dei prodotti agricoli e lo sfruttamento dei lavoratori in Agricoltura. L’idea di Umanità che l’Autore tenta di presentarci viene definita da lui stesso come “Naturale”, fermo restando che di “Naturale” nell’Essere Umano c’è ben poco. Se è vero che Errare ed Arare sono le caratteristiche che più di tutte differenziano l’Essere Umano dagli animali, non riesco a capire perché tutti quanti Errano ma soltanto in pochissimi Arano! Gridiamo con orgoglio“ARARE UMANO EST”!»

Prefazione di Sergio Staino.

Pagine: 160 – Formato: cm. 13,5×21

SAVE THE DATE (PDF)


Tutti gli aggiornamenti qui:

G20, Firenze è capitale mondiale dell’agricoltura. Cia porta in piazza le aziende agricole toscane

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

VUOI ESSERE INFORMATO SULLE ULTIME NOVITÀ O RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI DAL BLOG? INSERISCI LA TUA EMAIL, ACCETTA I TERMINI (PRIVACY) E CLICCA SU "ISCRIVITI".

Accettazione dei termini della newsletter

Grazie! Controlla l'email che hai inserito per confermare l'iscrizione.

Pin It on Pinterest